ergonomia

L’ergonomia del marchio Linde 2022.

L’ergonomia del marchio Linde.

L’ergonomia del marchio Linde, come principio fondamentale. Il design ergonomico dei carrelli elevatori e delle attrezzature per la movimentazione di magazzino ha una lunga storia in Linde Material Handling. La tecnologia innovativa dei carrelli elevatori Linde ha consentito un controllo senza pari e ha semplificato il lavoro del conducente. La progettazione in base alle esigenze degli operatori ha dato vita a numerose innovazioni che riducono lo sforzo per il conducente e aumentano il comfort e la sicurezza. E al di là del carrello stesso, il principio ergonomico ha plasmato lo sviluppo di Linde. Che si tratti di dispositivi di sicurezza, software di gestione della flotta o concetti di servizio, tutto è orientato alla perfetta sinergia tra uomo e macchina.

Protezione efficace per conducenti e operatori

I conducenti e gli operatori di carrelli elevatori e attrezzature per la movimentazione di magazzini sono esposti a un’ampia varietà di vibrazioni meccaniche, urti e impatti che si verificano durante il funzionamento di routine. Anche se le singole vibrazioni sono appena percettibili, nel loro insieme mettono a dura prova l’operatore.

Per più di 20 anni, quindi, Linde Material Handling ha lavorato intensamente alla ricerca e allo sviluppo di tecnologie per proteggere efficacemente l’operatore da queste forze.
Oltre alla trasmissione idrostatica, che assicura tra l’altro un’accelerazione e una frenata dolce, il conducente è protetto soprattutto dall’isolamento sistematico dei singoli componenti.

Il design ergonomico del posto di lavoro del conducente è quindi la chiave per un funzionamento sicuro, confortevole ed efficiente. Poiché lo sforzo per il conducente è basso, il rischio di incidenti si riduce, le assenze per malattia diminuiscono e le prestazioni aumentano.

Sterzo preciso e reattivo

Grazie al comando brevettato a doppio pedale, i carrelli elevatori Linde sono eccezionalmente reattivi e precisi nella sterzata. La base tecnica per questo è la trasmissione idrostatica, che trasmette la potenza del motore direttamente alle ruote motrici. Il pedale destro muove il carrello in avanti, il pedale sinistro indietro. Il motore di azionamento funziona continuamente.
L’accelerazione massima è regolata automaticamente. Non appena l’autista toglie i piedi dai pedali, il mezzo si ferma. La frenata non è necessaria. Poiché entrambi i piedi sono costantemente in contatto con i pedali, il conducente riceve sempre un feedback sensoriale diretto sul movimento del camion, che diventa un’estensione del suo corpo.

ergonomia
Torna su